Domande e Risposte - Donne Insieme Contro la Violenza
Vuoi farci una domanda?
Scrivendocela qui sotto potrai farlo nell'assoluto anonimato!

Ciao ho 25anni e 2bimbi di 4e1anno...quando lotigo con il mio compagno lui alza sempre le mani pugni schiaffi dita nel occhio calci...anche mentre ero incinta adirittura mi spacco un cellulare in faccia....dai miei genitori non posso andare anche se gli ho detto che lui alza le mani ma mio padre non vuole saperne...offese mi dece puttana...madre di merda nn vali nnt....e moltre altre cose...sono sola non ho maniera x andarmene...a volte vorrei solo non svegliarmi piu\'...e\' un incubo

>>> Leggi Risposta

Salve,convivevo con il padre delle mie figlie per vari motivi ci siamo lasciati..lui adesso ha un'altra ragazza con la quale ha un bambino questa ragazza gli dice delle cose per farci litigare è in qualche modo lo istiga a picchiarmi(ieri lui è venuto a vedere le bambine a casa mia e questa ragazza l'ha chiamato dicendogli che io avevo contattato sua sorella e gli avrei causato dei problemi in famiglia .Non è vero niente!. LUI IN QUEL MOMENTO MI HA PRESO E MI HA QUASI STRAPPATO TUTTI I CAPELLI .adesso voglio sapere se posso fare qualche denuncia a lei perché la causante del fatto è anche a lui? Spero che possiate aiutarmi grazie

>>> Leggi Risposta

Ciao, sono spostata da 7 anni, ma sto insieme a mio marito da Ben 15 anni,ho due figli Di 3 e 1 anno, dopo la nascita Del secondo figlio litigo spesso con mio marito, l\'altra mattina all\'ennesima litigata mi ha massacrata Di botte davanti al figlio grande. La sera ha cercato di far pace ma io l\'ho allontanato dicendogll che non sarei partita con lui come previsto perche\' volevo stare sola. La notte successiva, mi ha svegliata e mi ha chiesto se ero ancora convinta di non partire e al mio assenso e\' impazzito, ha cominciato a parlare di avvocato, divorzio, ecc ecc poi ha spostato il bimbo Che dormiva con me nell\'altra stanza e mi e\' saltato addosso tappandomi la bocca e dicendo Che voleva vedere la paura nei miei occhi, Che mi avrebbe fatto andare in televisione, che la sua rabbia era incontenibile. Dopo un bel po\' ( ho i lividi e graffi attorno alla bocca) mi ha lasciato si e\' messo a letto a piangere. Io sono sconvolta, ho creduto Di morire. Alla fine siamo partiti, anche perche\' dovevamo andare dai parenti che ho informato. Loro lo hanno rimproverato e stop, io lo dovrei perdonare e andare avanti. Lui adesso e\' tutto premuroso, ha organizzato cenetta al ristorante, pomeriggio alla spa, ma io sono congelata, lo guardo con diffidenza e sono angosciata all\'idea Che dobbiamo rientrare a casa. Non era mai stato violento prima, Nn si tratta Di perdonarlo o meno, il fatto e\' Che ho paura

>>> Leggi Risposta

Salve, sono una donna che lavora come impiegata in una grande azienda spostata con 2 bimbi piccoli. Prima di avere i bambini mio marito non mi ha mai picchiato, ma con la nascita del primo sono iniziati gli schiaffi, non frequenti ma 1, 2 o 3 volte l'anno. Non ne ho mai parlato con nessuno, ma lui a volte quando penso a questi evvenementi mi viene da piangere perchè so dentro di me che non deve succedere. Come ho letto spesso su internet, in questi casi, e come avviene in realtà, la colpa è sempra la mia per la quale mi da lo schiaffo. Lui adesso sta andando dallo psicologo piu' che altro per disturbi suoi personali (ansia, attacchi di panico, insonnia), ma non so se hanno parlato di questo. Grazie per il vostro aiuto Ofelia

>>> Leggi Risposta

Buonasera, immagino che di donne e ragazze con i miei problemi ce ne siano fin troppe, ma vorrei condividere questa mia esperienza per sfogarmi con voi. Da quando avevo 7 anni sono stata picchiata da mio padre fino al giorno in cui gli assistenti sociali mi hanno portata via di casa. Ne avevo 13. Ora dopo tanto tempo ho trovato un ragazzo con cui convivo da quasi due anni, ma ha problemi di alcol, come aveva mio padre, ogni tanto quando esagera mi maltratta e se mi permetto di controbattere quello che dice mi mette le mani addosso. La giornata peggiore è stata qualche mese fa quando gli ho detto che per me aveva un problema d'alcol e al suo dissenso, mi ha messo le mani al collo ed ha cercato di strozzarmi. Non so se si sia fermato perche si è accorto del gesto oppure per altro, ma subito dopo si è chiuso in bagno ed ha cercato di scendere dalla finestra del terzo piano, sostenendo che io non lo facevo uscire di casa. Quel giorno si è fatto portare in elicottero in ospedale con un osso del braccio fuori sede ed ha subito un'operazione di 4 ore in cui gli hanno preso un'arteria dalla gamba per sostituire quella lacerata al braccio e ricostruito il polso a placche. Gli sono stata vicina in ogni suo momento ed oggi a distanza di mesi se beve due bicchieri di troppo diventa cattivo e se controbatto ciò che dice mi mette ancora le mani addosso. Vorrei sorvolare sui commenti come 'cerca di lasciarlo' perché credo sia ovvio per tutte. Ma come fare quando un uomo è violento e non abbiamo maniera di mantenerci da sole? E perché l'uomo si comporta così? Io non riesco proprio a darmi una risposta. Lo amo e quando è sobrio è una persona splendida

>>> Leggi Risposta

Buonasera,vi scrivo per avere un consiglio su una situazione molto brutta che si sta venendo a creare da quando sono sposata ovvero quasi 6 anni..mio marito quando eravamo fidanzati e sempre stato una persona premurosa è piena di attenzioni nei miei riguardi, c’erano le liti si discuteva nel rispetto..io da prima di sposarci avevo messo ben chiaro il mio carattere e avevo detto chiaramente di essere ahimè un po’ disordinata e non certo una perfetta donna di casa (faccio quello che posso anche perché mia madre mi ha sempre tenuto in una campana di vetro e permesso di fare raramente faccende di casa quindi ho dovuto imparare tutto sul campo)..ma lui mi ha detto che non importava, che avrei imparato..ma io con tutta la buona volontà..mettendoci anche che mi sveglio presto, lavoro 6 ore al giorno e faccio un sacco di strada a piedi spostandomi con i mezzi e dovendo pure accompagnare e andare a prendere a piedi il bambino a scuola..non riesco ad avere una casa perfetta come vorrebbe lui..io non rinnego nulla di quello che faccio anzi sono ben contenta di fare qualcosa per la mia famiglia..ma nonostante tutto mio marito non comprende che se per caso mi dimentico di fare una cosa non si tratta di menefreghismo, che mi impegno tutti i giorni per fare del mio meglio e che di certo non viviamo in un porcile...ma quello che io gli rimprovero è più che altro che capisco che anche lui lavora..ma potrebbe anche solo ogni tanto darmi una mano e collaborare con me per non farmi arrivare a fine giornata stanca morta..invece lui non fa altro che lamentarsi di me rinfacciarmi anche solo il fatto di dover andare lui a fare la spesa (l’unica cosa che fa praticamente), andarsene a pesca il sabato o la domenica lasciandomi da sola col bambino..(appoggiato anche dai suoceri), io giustamente mi lamento con lui di questa situazione..ma ogni volta che lo faccio la situazione degenera e sono poi costretta a subirmi insulti e ahimè quando ha scatti d’ira Improvvisi anche botte, stretta di collo una volta e, come stasera, oggetti lanciati dietro (che lui poi minimizza riducendo ad un: ma cosa ti ho fatto dai non ti ho fatto mica niente!) senza contare che mi dice che mi lamento perché ho un altro uomo e non perché voglio cercare di risolvere la situazione.. io non so cosa faccio di male per meritarmi tutto ciò da lui io sono una donna casa e lavoro non esco mai con le amiche non ho hobby vivo per la mia famiglia..perché tutto ciò?cosa devo fare?è difficile prendere una decisione così dopo 6 anni e quasi 12 che lo conosco e con un bambino di 5 anni..

>>> Leggi Risposta

Ieri sera io e il mio ragazzo siamo andati ad una festa dopo tanti anni ( premetto che non usciamo mai insieme)! Io sono una ragazza gelosa, soprattutto se con me presente fa la radiografia alle altre. Al che gli ho fatto notare questa cosa e lui già lì si é imbestialito! Stavamo per tornare a casa a piedi e ad un certo punto prende la strada parallela alla mia ed io lo inseguo! Lo raggiungo e anziché cercare di parlare con me per chiarire guardava due fondoschiena che camminavano davanti a noi! Al che non ci ho più visto e gli ho dato un pugno nello stomaco ! Lo so ho sbagliata, ma c’è Da dire che il mio ragazzo fa anche arti marziali, quindi è allenato e sopporta i pugni in pancia, quindi non credo di avergli fatto male. Ad un certo punto poi se ne vanno, ed io lo inizio a rincorrere E per evitare che se ne andasse lo tenevo da un braccio. Ha iniziato a gridare come un pazzo, Mi ha presa per il collo sbattendomi contro un cancello e mi ha detto che non mi voleva vedere se no non avrebbe risposto delle sue reazioni ! In tutto ciò lui se n’é andato a casa sua, io l’ho rincorso per cercare di farlo calmare piangendo disperata ma è stato peggio! In più ora si è arrabbiato che non sono rimasta con lui ma me ne sono tornata a casa mia!

>>> Leggi Risposta

Ciao , finalmente ho avuto il coraggio di chiamare i carabinieri, dopo anni di insulti, tradimenti e percosse.. non ho denunciato ma visto che mi ha minacciata con un’ arma credo la denuncia parta d’ufficio... ora mi sento in colpa, ma voglio separarmi... secondo voi ho fatto bene?

>>> Leggi Risposta

Sono fidanzata da 4 anni e conviviamo da 5mesi.... quando litighiamo sbatto le cose o alzo la voce e lui innervosendosi da un pizzicotto arriva fino a tirarmi schiaffi, buttarmi per terra e di e dandomj della putt***.... Sto malissimo... quando piango mi dice che faccio solo scene.. Cosa devo fare!!!?

>>> Leggi Risposta

Buonasera, sono una donna di 39 anni con due figli già in età scolare. Vorrei conforto e consiglio sulla condizione che sto vivendo. Sono figlia di un uomo violento che ho avuto il coraggio di contrastare, per me e per mia madre. Mia madre nonostante le violenze e le disgrazie economiche e legali non lo ha mai lasciato. Mi sono sposata giovane, convinta di aver trovato l'amore della vita. E così l'ho vissuto, sino a qualche anno fa. tutto inizia dopo la nascita del primo figlio, a un certo punto mio marito mi propone di "alimentare" la passione con giochi erotici (foto, video contatti in chat). Per amore e per accondiscenza ho accettato. Mi sono sottoposta a questi giochi nonostante per me fossero umilianti (perchè non mi piacciono) e anche causa di forti ansie e paure (anche di tipo sanitario). Durante un periodo difficile, legato alla mia famiglia, e nonostante io non lo abbia trascurato, scopro che mio marito mi tradisce (anche se virtualmente) cercando nuove avventure. La cosa mi ha profondamente ferita...e forse ha cominciato a togliere un velo. L'ho perdonato, forte dell'amore ma non ho acconsentito più ada altre situazioni "extra". Lui mi ha voluta al suo fianco intutto, durante gli orari di lavoro stavo sempre accanto a lui. A un certo punto ho cominciato a stare di nuovo tranquilla e poi è arrivato il secondo bambino. Puntualmente, dopo qualche anno ha ricominciato con le richieste di "sesso extra, scambi di coppie e varie". Ci sono stata ma non sono mancati litigi e malumori. Nonostante io gli abbia espressamente detto che non mi piace quel genere di vita, che mi crea ansia e mi fa sentire sporca, continua a chiedere, a insistere e a cercare di convincermi. Io la ritengo una subdola violenze e me ne rammarico molto, ho costruito forse solo l'ideale di un amore? Mi sono lasciata affascinare dall'uomo all'apparenza così antitetico rispetto a mio padre? Inoltre, ho cominciato a lavorare con e per lui, alla fine mi ha anche intestato un'attività. Nonostante questo, di fatto le decisioni le ha sempre prese lui ma quando si verifica un problema nell'azienda a me intestata è colpa mia. Ora l'azienda ha un fortissimo indebitamento e ho già situazioni con equitalia, ho paura che lui mi scarichi tutto addosso. Mi sto convincendo di essere stata usata in tutti questi anni, che lui mi abbia scelta come giovane bambolina da utilizzare a suo piacimento. Ho notato, inoltre, che ha sempre più tendenze maschiliste. Di violenza fisica non posso parlare, forse un paio di schiaffetti. Ma io mi sento violentata a livello psciologico ed affettivo. Vorrei un vostro parere. Grazie mille. Vorrei dire a tutte le donne che vivono situazioni di violenza di denunciare, non vi lasciate rovinare la vita. Voi avete diritto ad essere felici. Grazie ancora.

>>> Leggi Risposta

Powered By WSG3 STUDIO