Domande e Risposte - Donne Insieme Contro la Violenza
Vuoi farci una domanda?
Scrivendocela qui sotto potrai farlo nell'assoluto anonimato!

Buongiorno, sono divorziata da diversi anni e ho due figli di 7 e 10 anni. Nonostante la sentenza del giudice sia molto chiara in merito al calendario di visita del padre anche per cio che riguarda gli orari, lui pretende di cambiare continuamente i giorni o gli orari mandando messaggi. Nonostante gli abbia detto piu volte anche tramite il mio legale di rispettare la sentenza , insiste.Oltre a ciò ho dovuto due volte chiamare i carabnieri una perchè non voleva più far venire i bambinbi a casa nell'orario stabilito e una perchè si è piazzato con l'auto sotto casa mia insultandomi per una ventina di minuti. Si informa chiamando i bambini su dove sono io cosa faccio se sono al lavoro ecc....vuol sapere i miei orari di lavoro, e segue anche il mio compagno per vedere se è da me e quando e se va al lavoro. Tutto ciò rientra nello stalking??Posso denunciarlo per stalking o non sarebbe motivata la mia denuncia visto che usa sempre la scusa dei bambini per rendermi la vita impossibile...io ho dovuto anche modificare i miei orari di lavoro e stare a casa diverso tempo, prendere ansiolitici per lo stress e l'ansia che mi sta causando tutto ciò. Grazie

Buongiorno signora,

mi spiace sapere che sta affrontando una situazione difficile e sicuramente anche per i suoi bambini non sarà facile. Dal suo racconto emerge una profonda sofferenza, oltre al controllo che il suo ex pretende di avere sui figli, il controllo si estende anche alla sua nuova vita, con il nuovo compagno, inoltre c’è la modifica del suo modo di vivere. Direi che ci sono i presupposti per una querela di stalking. Si rivolga al più presto ad un centro antiviolenza o ad uno sportello antistalking.

 

Powered By WSG3 STUDIO