Domande e Risposte - Donne Insieme Contro la Violenza
Vuoi farci una domanda?
Scrivendocela qui sotto potrai farlo nell'assoluto anonimato!

Salve io ho denunciato il mio compagno ma purtroppo ho inventato tutto di sana pianta perché avevo paura che mi lasciasse in quanto abbiamo avuto una lite forte verbale dove lui tentava riappacificazione ma io troppo orgogliosa volevo le sue scuse nonostante le mie colpe. Ero sottostress post parto e avevo perso da poco mio fratello in un incidente sul lavoro. Mi hanno portato in un centro antiviolenza che ho scoperto fosse ciò solo all'arrivo, perché i poliziotti mi dissero che dormivo una notte dalle suore fuori casa e potevo tornare l'indomani. Ho chiesto subito di tornare a casa ma mi è stato negato... Sono stata la dentro 3 giorni da incubo in un posto dove io non centravo nulla. Ho raccontato alle educatrici tutto e che il mio compagno non era violento ma solo usavamo entrambi parole offensive durante le litigate scaturite sempre per terzi ovvero le nostre famiglie. Sono disperata come faccio a far capire al gip che ho montato una denuncia? Solo messaggi offensivi hanno trovato sui nostri cellulari... Io mai passiva sono stata anzi ero una tigre.... Ho passato momenti drammatici e lui oltre a sopportarmi mi supportava e io lho ripagato nel peggior dei modi. Oggi lui sta in carcere in attesa di giudizio non possiamo vederci e sentirci e sono incinta di 3 mesi, ho scoperto la gravidanza 20 giorni dopo il suo arresto. Abbiamo dichiarato di volere intraprendere un percorso di coppia psicologico ma il gip non ci crede. Spero che lui comprenda un giorno come stavo male per le nostre liti stupide e mi possa perdonare. CHIEDO SCUSA A TUTTE LE DONNE CHE HANNO DAVVERO SUBITO VIOLENZE. MI VERGOGNO DI Me STESSA.

 

Cara amica, mi spiace apprendere questa notizia, dovevi essere molto arrabbiata e confusa per arrivare a denunciare questa persona. Anche le forze dell’ordine sono state molto tempestive ad intervenire per attivare tutta una rete di protezione. Ora sei tornata a casa? Se non ho capito male hai un bimbo piccolo e un altro in arrivo? Se hai mantenuto i contatti con il centro anti violenza potresti iniziare un percorso psicologico presso di loro. O in alternativa, presso un consultorio, in modo da far comprendere la tua buona volontà. Per quanto riguarda la denuncia non ho ben capito se le indagini sono ancora in corso, ma se non ci sono prove, come tu dici, verrà archiviata e di conseguenza lui scarcerato. Se invece è stato ritenuto colpevole, forse dovresti fare chiarezza e soprattutto pensare al benessere dei tuoi bimbi. Se vuoi contattarci in privato questa è la nostra e-mail info@donneinsieme.org

Powered By WSG3 STUDIO