Domande e Risposte - Donne Insieme Contro la Violenza
Vuoi farci una domanda?
Scrivendocela qui sotto potrai farlo nell'assoluto anonimato!

Stamattina ho subito un'aggressione da parte del mio ex. Abbiamo una figlia insieme, ha 4 anni. Lui come padre non si comporta bene, ha fasi di abbandono, durante le quali non si fa vedere e sentire dalla figlia che variano da settimane, quindici giorni o di più. Stamattina, dopo una settimana è venuto a casa mia. Io sono andata ad aprire la porta, quando ha visto che mia figlia non era con me ha iniziato ad urlare. Allora gli ho detto che non era pronta, si era appena svegliata e se voleva poteva stare con lei in casa. Ha perso la testa. Si è scagliato contro di me, mi ha messo le mani al collo e mi ha buttata a terra. Gli ho detto di uscire fuori e mi ha dato un pugno fortissimo nello stomaco. Ho reagito, altrimenti avrebbe continuato tirandogli i capelli e cercando di fermarlo. Poi sono riuscita a farlo uscire fuori, ho chiuso la porta a chiave per andare a chiamare qualcuno di sopra. Lui ha iniziato a suonare ininterrottamente. Mia madre gli ha aperto la porta, è entrato come una furia, urlando, in quel momento era arrivata anche mia figlia. Ha negato l'accaduto dicendo che sono pazza e che io gli nego di vedere la figlia, cosa assolutamente non vera, è lui che fa di tutto per non vederla e non aiutarmi economicamente. Poi ci sono questi giorni in cui arriva sotto casa e fa queste cose. Non è la prima volta, non lo ha mai fatto davanti a testimoni purtroppo. Ho paura e vivo con l'ansia e in più devo vedere mia figlia che soffre ascoltando queste urla e perché lui sparisce di nuovo. Non mi fido a lasciarla andare da sola con lui, non è una persona equilibrata e soprattutto è un bugiardo patologico che spinge anche mia figlia a mentirmi. Lei ha il terrore che gli vengano questi scatti d'ira. Anche perché si mette ad urlare ed offendere ovunque e davanti a chiunque(persone che ovviamente non conoscono lui e la sua famiglia). Cosa posso fare?

Carissima,

siete separati e questo mi sembra un buon punto di partenza. Vi siete separarti legalmente? Avete degli accordi di visita? Perché in questo caso puoi opporti alle sue visite inopportune, comunicando alle forze dell’ordine le sue sfuriate davanti alla tua casa. Mi sembra di capire che insieme a te e alla bimba viva tua mamma, che anche se non vede però può sentire le sue urla ed essere una testimone. Se vuoi avere più informazioni e magari chiarire meglio la situazione prova o a rivolgerti ad un centro anti violenza vicino alla tua residenza o contataci telefonicamente al numero 0290422123.

Powered By WSG3 STUDIO