Domande e Risposte - Donne Insieme Contro la Violenza
Vuoi farci una domanda?
Scrivendocela qui sotto potrai farlo nell'assoluto anonimato!

Buongiorno, io sono una ragazza di 26 anni, ho una bambina di 2 anni. Voglio lasciare il mio compagno che mi tratta male, mi denigra sempre , sia in privato che con i suoi parenti, me ne ha fatte di tutti i colori, mi ha nascosto tante cose, un paio di volte e stato anche a aggressivo con me ( strattoni spinte..quando gli dico che voglio lasciarlo e di andarsene mi dice che sono psicopatica che sono pazza che mi porterà via la bambina.. minacce si minacce.. mi ha detto comincia a trovarti un buon avvocato non sai contro chi ti sei messo.. cerca di inventare sempre storie su di me per farmi apparire in cattiva luce con tutti.. una volta e arrivato al punto di accusarmi di essere alcolazzata pur di trovare un pretesto per portarmi via la bambina.. purtroppo non nessuna prova di tutto quello che mi ha fatto. . ho solo salvato dei messaggi che gli ho trovato sul telefono in cui messaggiava con un amico.. il giorno in cui ho letto la conversazion ho capito che avevo a che fare con un manipolatore. . gli diceva che voleva piazzarmi le t lecamere in casa per controllare h24 cosa faccio, voleva addirittura installarmi un programma sul mio telefono per controllare i messaggi che mi arrivavano e che mandavo.. una volta scoperto tutto questo ho capito che avevo a che fare con un uomo malato.. vorrei un consiglio su cosa fare . Quando mi dice che mi porterà via la bambina ecc io mi spavento molto.. non so come comportarmi con una persona del genere..

Ciao,

hai fatto bene a contattarci perché il tuo compagno esercita su di te una forte violenza psicologica. Denigrarti, insultarti, minacciarti di toglierti la bambina sono tutte forme di violenza molto gravi, che non fanno altro che aumentare i tuoi dubbi e le tue insicurezze. Inoltre, come hai detto già tu, si è dimostrato molto manipolatorio nei tuoi riguardi. Anche le minacce di toglierti la bimba sono comportamenti comuni in questo tipo di persone e sono finalizzati anche a spaventarti e ad impedirti di riprenderti la tua libertà. Ti suggeriamo perciò di contattarci telefonicamente al numero 0290422123 oppure di mandarci una mail all’indirizzo info@donneinsieme.org . Potremo parlare insieme della tua situazione oppure indirizzarti al centro antiviolenza a te più vicino. I centri antiviolenza rispettano la privacy delle persone e tutelano l’anonimato. Inoltre alcuni di loro offrono servizi legali e psicologici in modo gratuito.

Powered By WSG3 STUDIO